Funtanazza

Quella che in passato, fino al 1975, era stata una colonia marina realizzata per i figli dei minatori della miniera di Montevecchio e che oggi si presenta come un rudere in stato di abbandono e alla mercé dei vandali, con la bella piscina olimpionica ormai inservibile e con le grandi terrazze sorrette da pilastri fatiscenti in attesa solo di essere demoliti. Il tutto testimonia però l'antico splendore, vanto e orgoglio di tutti i minatori della zona che contribuirono con il loro lavoro all'edificazione di un complesso per l'epoca avveniristico.

 La vallata è incantevole, verdissima per le folte chiome della pineta di Serra Cixiri. La spiaggia ricca di una sabbia gialla e finissima, che si perde nell'acqua bassa che i raggi del sole accendono di mille riflessi e che nei mesi estivi sembra stregare i bagnanti "impedendo" oro di uscire dall'acqua e "costringendoli" a bagni imterminabili. Nei pressi di Funtanazza merita una visita la tomba dei giganti di "Bruncu Espis".

Come arrivare - Da Montevecchio proseguire sempre dritti in direzione della Costa Verde; dopo circa 18 km si arriva a Funtanazza. La spiaggia dista poche centinaia di metri dal parcheggio.

 

                                     

Per informazioni e prezzi

Informazioni, preventivi e prezzi

Video Costa Verde

video

Seguici su Facebook